domenica 20 novembre 2011

L'APPUNTAMENTO

due persone che decidono di incontrarsi. Il motivo può essere vario: lavoro, piacere, visite mediche ecc.
A me piace molto incontrare gente, mi piace sapere che abbiamo lo stesso obiettivo in un momento della giornata, che vediamo le stesse cose, che siamo dirette nella stessa direzione, che le nostre agende abbiano lo stesso appunto...mi fa strano pensare a questa cosa, due o più persone che in un mondo così grande condividono un momento della loro giornata/vita... ma a parte questo filosofeggiare, l'Appuntamento è stato da me rivalutato una volta qui a Milano!
Se siete degli attenti osservatori avrete già notato che poc'anzi ho scritto due o più persone che si incontrano in un momento della giornata, non in un preciso momento della giornata. Ma come vi dicevo, una volta qui ho capito che non è così... A Napoli con le mie amiche, con il collega, con il dottore si diceva: ci vediamo verso le dieci; che poi erano le dieci e cinque, le dieci e dieci o addirittura le dieci e mezza poco importava, eravamo sereni e felici lo stesso, anzi giù si mette già in preventivo, cioè se devo vedermi con uno alle 10.00, parto da casa alle 10.00 tanto si sà!  Qui invece, l'appuntamento si stabilisce così: ci vediamo alle 10.06. Mi sono resa conto che non si scherza sull'orario dell'appuntamento, quando una volta sono arrivata alle colonne di San Lorenzo invece che alle 19.00 come stabilito, alle diaciannove e dieci...non c'era più nessuno ad aspettarmi e non solo mi sono dovuta sorbire il cazziatone di una mia allora conoscente che continuava ad accusarmi che se l'aperitivo faceva schifo e non c'era più niente da mangiare era solo perchè avevano dovuto aspettarmi! ma io dico sono solo 10 minuti, non 1 ora... 10 inutili minuti.... da allora quando una mia collega mi chiede vuoi un caffè? ho 60 secondi di pausa!!! beh li prendo alla lettera e piazzo subito il cronometro sul mio cell...non sono mai andata oltre...fa parte dell'addattarsi eh non si scherza mica..eh si eh...